La nuova Srl semplificata favorisce la nascita di startup innovative

Posted by By elisabetta at 29 luglio, at 10 : 14 AM

Con il DL lavoro, approvato dal Consiglio dei Ministri a fine giugno, è stato eliminato il limite di 35 anni di età per la creazione di SRL semplificate. Caratteristica di questo tipo di società è un regime particolarmente agevolato, sia per l’ammontare del capitale sociale necessario per la sua costituzione (basta un euro), sia per i minori costi da sostenere in fase d’avvio.
Lo stesso provvedimento contiene  una serie di interventi significativi anche sul fronte delle startup innovative,  di cui vengono semplificati e ampliati i requisiti per l’accesso alla normativa. In particolare, è stato abrogato l’obbligo della prevalenza delle persone fisiche nelle compagini societarie. Inoltre, si è intervenuto sui tre criteri opzionali per l’identificazione del carattere innovativo della startup, riducendo la quota minima di spesa in ricerca e sviluppo dal 20% al 15% ed estendendo l’accesso alle imprese con almeno 2/3 della forza lavoro costituita da persone in possesso di una laurea magistrale e alle società titolari di un software originario registrato presso la SIAE. Quest’ultima misura può favorire un incremento importante di startup innovative nel campo dell’economia digitale.
“Entrambi questi interventi rafforzano notevolmente il ruolo dell’imprenditorialità nella creazione di occupazione. Da oggi chiunque in Italia, a prescindere dall’età, può aprire una società a costi pressoché nulli. Questa misura consente al Paese di compiere un balzo in avanti nelle classifiche internazionali sulla competitività e diventare più attrattivo per gli investitori esteri -  ha dichiarato il Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato. Il ministro ha anche ricordato  che, secondo i dati, in pochi mesi sono nate  in Italia quasi mille startup, e sottolineato che nei prossimi anni gran parte dell’occupazione dipenderà dalla capacità di avviare  imprese innovative.

Pubblica il tuo commento